“Svizzera dei clan”: confermato il carcere duro per il pignatarese Pietro Ligato – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza della Corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso del pericoloso boss

“Svizzera dei clan”: confermato il carcere duro per il pignatarese Pietro Ligato – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza della Corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso del pericoloso boss

PIGNATARO MAGGIORE – Il boss pignatarese Pietro Ligato ha fatto un altro tentativo per sottrarsi ai rigori del carcere duro, ma la Corte di Cassazione gli ha dato torto e quindi il pericoloso capobastone continuerà ad essere detenuto in regime di 41 bis. La  prima sezione penale della Suprema Corte, infatti, con sentenza numero 37311/2018, […]

Il disastro della “Pignataro Patrimonio srl in liquidazione”: pignoramento di circa novantamila euro presso il Comune di Pignataro Maggiore per i debiti del carrozzone mangiasoldi nei confronti dell’Agenzia delle Entrate – Pubblichiamo la determinazione comunale e l’atto di pignoramento

Il disastro della “Pignataro Patrimonio srl in liquidazione”: pignoramento di circa novantamila euro presso il Comune di Pignataro Maggiore per i debiti del carrozzone mangiasoldi nei confronti dell’Agenzia delle Entrate – Pubblichiamo la determinazione comunale e l’atto di pignoramento

PIGNATARO MAGGIORE – Pignoramento di circa novantamila Euro (per la precisione 89.734,31) presso il Comune di Pignataro Maggiore per debiti del carrozzone mangiasoldi “Pignataro patrimonio srl in liquidazione” nei confronti dell’Agenzia delle Entrate. La somma è stata versata con determinazione numero 403 del registro generale del 31 luglio 2018 ad opera del dirigente del servizio […]

Il tentato omicidio di Michele Lettieri avvenuto a Pignataro Maggiore nel 2014: la Corte di Cassazione ha confermato la condanna a carico di Raffaele Lubrano e Francesco Parisi – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza

Il tentato omicidio di Michele Lettieri avvenuto a Pignataro Maggiore nel 2014: la Corte di Cassazione ha confermato la condanna a carico di Raffaele Lubrano e Francesco Parisi – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza

PIGNATARO MAGGIORE/VITULAZIO – La prima sezione penale della Corte di Cassazione, con sentenza numero 36981/2018, ha confermato la condanna a carico di Raffaele Lubrano e Francesco Parisi (cognati) per il tentato omicidio di Michele Lettieri, avvenuto in Pignataro Maggiore il 10 aprile 2014. La Suprema Corte ha dichiarato inammissibile il ricorso di Francesco Parisi e […]

Il Gip ha archiviato la querela per diffamazione a mezzo stampa dei fratelli Giuseppe e Gaetano Lubrano contro Enzo Palmesano (vittima di reato di tipo mafioso) – Il padre dei querelanti chiese e ottenne la cacciata del giornalista dal quotidiano locale “Corriere di Caserta”

Il Gip ha archiviato la querela per diffamazione a mezzo stampa dei fratelli Giuseppe e Gaetano Lubrano contro Enzo Palmesano (vittima di reato di tipo mafioso) – Il padre dei querelanti chiese e ottenne la cacciata del giornalista dal quotidiano locale “Corriere di Caserta”

PIGNATARO MAGGIORE – Il giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dottoressa Ivana Salvatore, ha archiviato la querela per diffamazione a mezzo stampa contro il giornalista Enzo Palmesano (vittima di reato di tipo mafioso) presentata dai fratelli Giuseppe e Gaetano Lubrano, figli del defunto boss di Pignataro Maggiore Vincenzo Lubrano. L’ordinanza […]

Decadenza dell’assegnazione del lotto cimiteriale: il Tar ha respinto il ricorso della vedova del boss mafioso Gaetano Lubrano contro il Comune di Pignataro Maggiore – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza

Decadenza dell’assegnazione del lotto cimiteriale: il Tar ha respinto il ricorso della vedova del boss mafioso Gaetano Lubrano contro il Comune di Pignataro Maggiore – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza

PIGNATARO MAGGIORE – La settima sezione del Tribunale amministrativo regionale della Campania di Napoli, con la sentenza numero 4514/2018, ha respinto il ricorso di Giuseppina Orlando (vedova del boss mafioso Gaetano Lubrano, morto nel 1989) contro il Comune di Pignataro Maggiore e l’ha altresì condannata al pagamento delle spese di giudizio liquidate in  2.000 Euro […]

“Corsi fantasma”: la Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza della Corte d’Appello con la quale era stata confermata la condanna del Tribunale a carico del pignatarese Gaetano Manna – Pubblichiamo il documento della Suprema Corte

“Corsi fantasma”: la Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza della Corte d’Appello con la quale era stata confermata la condanna del Tribunale a carico del pignatarese Gaetano Manna – Pubblichiamo il documento della Suprema Corte

PIGNATARO MAGGIORE – Nuova puntata della vicenda dei “corsi fantasma”. La quinta sezione penale della Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza della Corte d’appello di Napoli che aveva confermato quella emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere di condanna a carico del pignatarese Gaetano Manna (nella qualità di presidente pro-tempore di […]

Bancarotta: il commerciante Pietro Borrelli (conosciuto per le frequentazioni con il pericoloso boss Pietro Ligato) si è salvato con la prescrizione dalle conseguenze penali relative a un fallimento – Pubblichiamo la sentenza della Corte di Cassazione e una visura storica della società coinvolta

Bancarotta: il commerciante Pietro Borrelli (conosciuto per le frequentazioni con il pericoloso boss Pietro Ligato) si è salvato con la prescrizione dalle conseguenze penali relative a un fallimento – Pubblichiamo la sentenza della Corte di Cassazione e una visura storica della società coinvolta

PIGNATARO MAGGIORE – Pietro Borrelli, commerciante di tessuti di Pignataro Maggiore, si è salvato con la prescrizione dalle conseguenze penali (bancarotta) relative al fallimento della società a responsabilità limitata “Avenue Textil Company”. Pubblichiamo il testo integrale della sentenza numero 2499 del 2018 emessa al riguardo dalla settima sezione penale della Corte di Cassazione. Pietro Borrelli […]

“Caso Ilside”, c’è una notizia falsa tra le carte finite nel fascicolo del pubblico ministero contro gli ambientalisti denunciati: l’informativa del comandante della stazione carabinieri di Vitulazio Crescenzo Iannarella incredibilmente indica quali “pregiudicati” alcune persone che invece sono incensurate

“Caso Ilside”, c’è una notizia falsa tra le carte finite nel fascicolo del pubblico ministero contro gli ambientalisti denunciati: l’informativa del comandante della stazione carabinieri di Vitulazio Crescenzo Iannarella incredibilmente indica quali “pregiudicati” alcune persone che invece sono incensurate

BELLONA/VITULAZIO/PIGNATARO MAGGIORE/CALVI RISORTA – Vi sono giornalisti che sono stati condannati per diffamazione a mezzo stampa per aver definito “pregiudicati” persone che erano, al contrario, incensurate. Non è sufficiente essere indagati, imputati o addirittura condannati in primo grado e in appello per essere definiti “pregiudicati”; si è tali solo se si è riportato una condanna […]

Il tentativo (finora clamorosamente fallito) di sgomberare i giovani del centro sociale “Tempo Rosso”: dopo la bocciatura del Gip e del Tribunale, il pubblico ministero presenta ricorso in Cassazione – L’udienza davanti alla Suprema Corte è stata fissata per il 30 maggio 2018

Il tentativo (finora clamorosamente fallito) di sgomberare i giovani del centro sociale “Tempo Rosso”: dopo la bocciatura del Gip e del Tribunale, il pubblico ministero presenta ricorso in Cassazione – L’udienza davanti alla Suprema Corte è stata fissata per il 30 maggio 2018

PIGNATARO MAGGIORE – Nuova puntata del “caso Tempo rosso”, oggetto a suo tempo di una informativa indirizzata alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere a firma del comandante dei vigili urbani di Pignataro Maggiore, maggiore Alberto Parente, che aveva così tentato di far sgomberare i giovani del centro sociale dai locali dell’ex macello […]

Scandalo rifiuti, la Cassazione conferma: Gesia ed Esogest hanno truffato i comuni di Bellona e di Vitulazio – Dichiarato inammissibile il ricorso dell’indagato Luciano Sorbo contro la decisione del Tribunale del Riesame – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza

Scandalo rifiuti, la Cassazione conferma: Gesia ed Esogest hanno truffato i comuni di Bellona e di Vitulazio – Dichiarato inammissibile il ricorso dell’indagato Luciano Sorbo contro la decisione del Tribunale del Riesame – Pubblichiamo il testo integrale della sentenza

BELLONA/VITULAZIO – La seconda sezione penale della Corte di Cassazione, con sentenza numero 14324 del 2018 ha dichiarato inammissibile il ricorso dell’indagato Luciano Sorbo e lo altresì condannato al pagamento delle spese processuali e della somma di duemila Euro alla Cassa delle ammende. Come è noto, il  Tribunale del riesame di  Napoli aveva confermato la […]