Strutture sportive comunali di viale Kennedy, visita al fiore all’occhiello di Vitulazio tra incuria e vandalismi

Strutture sportive comunali di viale Kennedy, visita al fiore all’occhiello di Vitulazio tra incuria e vandalismi

VITULAZIO – Domenica scorsa (6 gennaio 2019) lo Stadio Comunale di Vitulazio, ubicato in Viale Kennedy, ha ospitato l’emozionante partita di calcio tra l’A.S.D. Gladiator 1924 e l’Afro-Napoli United, valevole per il diciassettesimo turno del girone A del campionato di eccellenza. Esattamente il Gladiator, storica squadra di calcio della vicina Città di Santa Maria Capua Vetere, ha usufruito dello stadio vitulatino dopo aver corrisposto all’Ente Comunale di Vitulazio un regolare cannone d’affitto, mentre la “trasferta vitulatina” dei samaritani è stata necessaria in virtù dell’intervento di risemina del manto erboso del loro stadio. In quell’occasione, sia nel pomeriggio del 6 gennaio, con la presenza delle tifoserie delle due squadre che militano nel campionato di eccellenza, che il giorno prima (5 gennaio), ci siamo recati presso le strutture sportive site in viale Kennedy, immortalando con i nostri video-obbiettivi lo stato dei luoghi che vengono definiti “Il fiore all’occhiello della comunità di Vitulazio”. Ricordiamo che l’intera area sportiva e polifunzionale di viale Kennedy è formata da: Stadio Comunale, con il manto in erba sintetica, con le grandi torri-faro alte circa 30 metri e con spalti divisi per le tifoserie; Campetto di Calcetto adattabile anche per il Tennis; Bocciodromo coperto con più piste; Piscina coperta con due vasche; Centro Polifunzionale Agorà.

Dalla nostra visita, oltre ad emergere la vistosa e grave carenza di parcheggi ed il fosso della piscina scoperta che non sarà più realizzata ed oggi circondato da erbacce che contrastano con il manto erboso sintetico che i cittadini di Vitulazio stanno ancora saldando (pagato circa 400 mila euro con tanto di mutuo) e le 4 grandi antenne-faro che oscillano in presenza di un po’ venticello, sono emerse diverse criticità dovute sia all’inciviltà delle persone (vandali) che all’incuria in cui versano queste strutture che, per il momento, sono gestite direttamente dell’Ente Comunale (proprietario) costretto a fare i conti con le esigue risorse finanziarie e la carenza di personale. Ci siamo ritrovati difronte a bagni e spogliatoi vandalizzati, diventati bivacchi per qualche “focosa coppietta” e “gruppi di vandali”, con tanto di bottiglie di spumante, calze a rete, preservativi, fazzoletti sporchi, etc; Porte e finestre distrutte, con resti di infissi e vetri sparsi ovunque; Grossi cumuli di terreno ed erbacce alte più di due metri e collocati a confine con le abitazioni; Tantissime auto parcheggiate in ogni posto (anche in divieto di sosta ed in piena curva) poiché nonostante le tante strutture sportive e polifunzionali presenti in zona i parcheggi sono pochissimi… tutto il resto lo potete vedere dalle immagini del nostro video-reportage che si commentano da sole… Questa storia, dello stato di incuria in cui versano alcune zone della vasta area sportiva di viale Kennedy (abbandonate e vandalizzate), si trascina da anni… e senza alcuna soluzione fattiva e definitiva. Infatti, l’attuale Amministrazione Comunale di Vitulazio, retta dal Sindaco Raffaele Russo, da circa sei mesi alla guida dell’Ente di via Lagnese, tra le tante eredita, si è ritrovata a fare i conti anche con le tante strutture sportive che, come nel caso di quelle di viale Kennedy, oltre al manto erboso sintetico, le grandi antenne-faro ed un discreto spogliatoio, necessitano non solo della manutenzione (ordinaria e straordinaria), ma anche di una continua ed accurata gestione compiuta con mezzi e personale adatto.

Clicca qui per guardare il reportage fotografico dello stato dei luoghi delle strutture sportive di Viale Kennedy 

Clicca qui per guardare la video-inchiesta riguardate le strutture sportive di viale Kennedy  

Commenta con Facebook