Pignataro Maggiore, le lotte ambientali nell’Agro caleno si sono unite nell’assemblea di piazza Umberto I

Pignataro Maggiore, le lotte ambientali nell’Agro caleno si sono unite nell’assemblea di piazza Umberto I

PIGNATARO M. – Il movimento #bastaimpianti chiama alla mobilitazione per il 28 ottobre a Pignataro. Pignataro Maggiore. Un’importante assemblea si è tenuta domenica in piazza Umberto I. Molti gli interventi che si sono susseguiti nell’incontro popolare, dati tecnici, sanitari, testimonianze dirette, lotte vive che si uniscono all’unico grido d’allarme territoriale di una situazione oramai divenuta insostenibile. L’assemblea ha posto le basi per una mobilitazione generale prevista per il 28 ottobre di tutte le comunità di Terra di Lavoro contro l’installazione a Pignataro dei due impianti inquinanti voluti dalla Regione, e per la bonifica dei territori a partire da Ilside ed Ex-Pozzi.

Inoltre è stato lanciato l’appello a tutti i comitati e le realtà di lotta della regione e oltre ad aderire alla data dell’agro caleno. Non un semplice “No” ma un “basta”, perchè a gridarlo sono le stesse comunità che hanno già pagato un caro prezzo in termini di salute, devastazione e lutto. Il 28 ottobre l’appuntamento per la mobilitazione generale è a Pignataro Maggiore, per spazzare via i piani della Regione Campania.
C.S.
Commenta con Facebook