Il rilancio della Ugl Campania. Panico presenta la sua squadra | caleno24ore

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il rilancio della Ugl Campania. Panico presenta la sua squadra

NAPOLI –  Il Segretario della Ugl Campania Gaetano Panico ha designato questa mattina la nuova segreteria regionale, l’organismo che lo affiancherà nei delicati compiti vertenziali e nel confronto programmatico con la Giunta guidata da Vincenzo De Luca. Nel corso della prima riunione del consiglio direttivo post congressuale che si è svolta a Napoli nella sede sindacale di Via Nuova Marina, sono accorsi per l’occasione i rappresentanti provenienti delle cinque province ed i segretari di tutte le categorie produttive. “Ho scelto secondo i criteri della competenza e della meritocrazia” ha argomentato Panico durante la sua relazione “specificando a ciascuno dei vicesegretari che dovranno nominare delle commissioni tematiche tese ad elaborare programmi e linee guida”. I componenti del neonato organismo saranno dunque Costantinos Vassiliadis (delega al lavoro), Luigi Marino (delega all’industria), Mario Carnevale (delega ai trasporti), Robrto Favoccia (delega all’ambiente) e Vincenzo Pavia (delega a commercio e organizzazione). Al termine della presentazione hanno preso la parola Vassiliadis per rimarcare la necessità di assicurare una corretta comunicazione all’esterno,Marino che ha sottolineato la volontà di allargare ed includere nuovi sindacalisti, Carnevale che si è dichiarato immediatamente operativo e Favoccia che con orgoglio ha ricordato che quella appena varata è la squadra regionale più grande e competente di sempre. A seguire gli interventi del Segretario Territoriale di Salerno Giovanni Rispoli, che ha ricordato le difficoltà della sanità regionale, del neo segretario territoriale di Caserta Ferdinando Palumbo che ha invece chiesto di accendere i riflettori sulle vertenze dell’industria e sulla tematica della terra dei fuochi, I Segretari regionali delle Attività Ferroviarie Andrea Grimaldi e della Sanità Francesco Patrociello che hanno ricordato la necessità di formare la classe dirigente, anche tramite i racconti e l’esperienza dei veterani.

C.S.

Commenta con Facebook

Condividi i nostri articoli

DeliciousGoogleYahooBloggerMyspaceRSS