Dall’arena allo schermo: cinquecento persone all’ombra dell’anfiteatro per l’omaggio a Mesolella | caleno24ore

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Dall’arena allo schermo: cinquecento persone all’ombra dell’anfiteatro per l’omaggio a Mesolella

SANTA MARIA CV – Spazio alle emozioni nel terzo appuntamento della rassegna “Dall’arena allo schermo”, organizzata dall’associazione Arthmòs in collaborazione con Amico Bio e Radio Zar Zak, e guidata dal direttore artistico Francesco Massarelli, che ieri ha portato all’ombra dell’anfiteatro circa 500 persone.

Una fiaba fantascientifica che ha affascinato l’intera platea, seguita da un divertente e interessante dibattito con i veri protagonisti del film ovvero i due giovani e straordinari interpreti, Luca Esposito e Chiara Stella Riccio.

Un mix di risate, racconti e aneddoti quelli che si sono susseguiti sul palcoscenico dove a salire, insieme al direttore artistico Massarelli, sono state anche la produttrice Matilde Barbagallo e la regista Paola Randi che non senza commozione ha ricordato l’amico Fausto Mesolella al quale è stato dedicato il film. <<Fausto era un musicista straordinario e un uomo fantastico – ha spiegato Paola Randi – aveva un’energia inesauribile ed era bellissimo lavorare con lui, improvvisava sulle scene cose meravigliose. In questo film ci ha regalato un po’ della sua meravigliosa chitarra, purtroppo è scomparso mentre stavamo lavorando al film ma siamo riuscuti lo stesso a conservare dei pezzi bellissimi>>.

In prima fila anche la direttrice del Polo Museale Antica Capua, Ida Gennarelli, entusiasta di tanto fermento << Si tratta di una iniziativa di grande qualità e grande levatura culturale – ha detto– ci tenevamo molto a partecipare. L’auspicio è che l’anno prossimo questa kermesse si possa fare all’interno dell’anfiteatro, perché abbiamo avuto dei finanziamenti per il restauro del nostro colosso e speriamo  di poter godere di questi spazi e di questi monumenti attraverso numerose inizitive come questa. Questa rassegna è straordinaria poiché riesce a coniugare il bello del cinema con la bellezza e la forza di questo monumento. Sono certa che da qui al termine della kermesse riusciremo anche ad organizzare una visita guidata all’interno dell’anfiteatro prima della proiezione, uno spettacolo prima di un altro spettacolo>>.

Prossimo appuntamento giovedì 12 luglio alle ore 21 con “Sergio e Sergej – Il professore e il cosmonauta” di Ernesto Daranas.

C.S.

Commenta con Facebook

Condividi i nostri articoli

DeliciousGoogleYahooBloggerMyspaceRSS