Dei versi poetici in memoria di Nicandro Izzo, agente di polizia penitenziaria ucciso dalla camorra | caleno24ore

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Dei versi poetici in memoria di Nicandro Izzo, agente di polizia penitenziaria ucciso dalla camorra

CALVI R. – Fabio Strinati, poeta, aforista, pianista e compositore, ha realizzato un  breve testo poetico inedito dedicato a Nicandro Izzo, agente di Polizia penitenziaria ucciso dalla Camorra nel 1983. Un testo alla sua memoria. L’autore, che ha scritto anche libri che sono stati poi tradotti in altre lingue – spagnolo e romeno-,  ci ha fatto dono di questi versi:.

A NICANDRO IZZO

 

Il tuo encomio che vive ancora

come graffito inciso sulla pelle

e in un ingranaggio di muro ( ad uno ad uno )

 

pacco dopo pacco e in uno, poi,

un orologio col tuo nome

scandito da una lancetta assetata di tempo e di giornata!

 

Il tuo sguardo che mirava alle cose,

la tua camminata retta e sulla schiena senza inghippi…

 

e ancora oggi, il plauso di un’onda di folla

che s’alza al cielo come denso pennacchio, coltre di fumo

con scolpito il tuo sguardo ferreo, impresso

nella mente di chi ti ha conosciuto

come uomo giusto, intriso nella rettitudine.

FABIO STRINATI


Commenta con Facebook

Condividi i nostri articoli

DeliciousGoogleYahooBloggerMyspaceRSS