Celestino (sindacato azzurro): Le intimidazioni criminali non ci fermeranno | caleno24ore

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Celestino (sindacato azzurro): Le intimidazioni criminali non ci fermeranno

NAPOLI – A seguito dei fatti malavitosi che il i primi di dicembre hanno incendiato la sede del sindacato azzurro di Napoli ieri si e’ tenuta in via pavia Napoli l’innaugurszione della nuova sede presente anche l’on.le Salvatore Ronghi esponente FILP fronte italiano lavoro e parteciazione Enzo Guidotti segretario regionale sindacato azzurro Ettore casinelli segretario provinciale Salerno Walter celestino segretario provinciale Caserta. Molti gli argomenti di carattere sindacali affrontati oltre alla problematica inerente alla vertenza dei lavoratori dei consorzi rifiuti al tema immigrazione e al diritto al lavoro prima agli italiani alle problematiche dei trasporti ecc. Walter Celestino in merito bella giornata ieri svoltasi a Napoli come sindacato ribadiamo con fermezza che le minaccie o atti intimidatori

Come quello dell’incendio della vecchia sede non ci fanno paura anzi ci stimolano e ci incoraggiano ad andare avanti stando sempre dalla parte della legalità e riponendo massima fiducia nella legge e magistratura. Il fallimento della politica targato de Luca Bonavitacola e sotto gli occhi di tutti dalla vertenza dei precari passando alle problematiche dei lavoratori club al tema immigrazione trasporti e sanità un fallimento totale noi siamo per i diritti prima agli italiani in difficoltà ciò non significa essere razzisti ma la sovranità spetta prima ai cittadini italiani ciò non lo diciamo noi ma la costituzione. Ringrazio l’on.le Ronghi e il segretario FILP nazionale intervrnuti all’innaugurazione della nuova sede per la vicinanza dimostrata.

Celestino Pasquale Walter

Commenta con Facebook

Condividi i nostri articoli

DeliciousGoogleYahooBloggerMyspaceRSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *