All’Istituto “Giustino Fortunato” si tratta il tema della violenza psicologica alle donne | caleno24ore

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

All’Istituto “Giustino Fortunato” si tratta il tema della violenza psicologica alle donne

NAPOLI – Martedì 28 novembre, davanti a oltre 120 studenti della scuola “Giustino Fortunato” a Napoli, nel cuore del quartiere Vomero, si è tenuto un interessante confronto sul tema della violenza psicologica alle donne, a seguito della Giornata Internazionale sulla Violenza alle Donne fissata ogni anno il 25 novembre. Nell’Aula Magna dell’Istituto il dibattito si è svolto dopo la proiezione di un mediometraggio prodotto dalla DGPhotoArt, “Disinganno”, scritto e diretto da Davide Guida, ultimamente impegnato in diversi lavori di stampo cinematografico, realizzato completamente a costo zero grazie a protagonisti giovani attori dilettanti o semiprofessionisti ma anche con la partecipazione di attori che vantano esperienze lavorative Rai, Mediaset e Sky.

“Disiganno” tratta il tema della violenza sulle donne dal punto di vista psicologico, narrando il dramma di Monica Borrelli, giovane imprenditrice turistica e titolare di albergo, divisa fra casa, studio e lavoro. Ella conosce un uomo sbagliato, il quale, con l’arma della falsità, la umilierà conducendola verso il baratro. Protagonista del mediometraggio è la ventitrenne Agnese Panico, insieme a Vincenzo Frattini, Michele Guarino, Mariapia Russo, Maria Mastrojanni, Carla Gentile e tanti altri. In partecipazione amichevole e straordinaria gli attori di cinema e teatro Maria Aprile e Biagio Gragnaniello, interpretando il ruolo dei genitori della ragazza. Voce narrante del film la brava attrice teatrale Flora Febraro che conclude l’opera cinematografica con un estratto di una lirica attribuita a William Shakespeare. La colonna sonora è curata dalla cantante Virginia, originaria della provincia di Salerno, con i due brani a tema “Coccinella”, che accompagna le scene più coinvolgenti della pellicola, e “Un altro giorno” quale sigla iniziale e finale (supportata da immagini live della stessa interprete). Entrambi i brani sono estratti dal CD di esordio “In punta di piedi”, edito da Geco Sound Italia.

Al dibattito sono intervenuti l’avv. Margherita Siniscalchi, consigliere di quinta municipalità del Comune di Napoli, alla quale sono state affidate le introduzioni dell’evento, la docente della scuola Roberta Gregoraci e, in qualità di psicologa, l’ex preside dell’Istituto Maria Lancuba; ancora, il regista Davide Guida che ha moderato l’evento, gli attori del film Vincenzo Frattini, Michele Guarino, Maria Aprile, Alfonso Russo, Carla Gentile e Maria Mastrojanni. Altri prestigiosi protagonisti dello spettacolo presenti per visionare il mediometraggio: dalla fiction “Gomorra” (Sky) l’attore Antonio Ciccone, gli artisti Marco Venezia e Carmen Percontra, il fotografo e video operatore Umberto Santacroce con la collaboratrice Maria Pastore.

Notevole riscontro hanno dato i docenti e gli allievi della scuola, intervenendo attivamente al dibattito, grazie anche al sostegno della psicologa Maria Lancuba, che ha effettuato con dovizia e senso dell’approfondimento una analisi del lavoro cinematografico, dalla trama alla psicologia dei personaggi. Tutti gli ospiti hanno espresso delle loro dichiarazioni compreso Antonio Ciccone acclamatissimo dai fan della fiction di cui è protagonista da due stagioni. Agnese Panico, assente per impegni professionali, ha salutato in diretta Facebook.

Con piena soddisfazione della produzione, l’evento ha mostrato una forte predisposizione dei giovani a trattare argomenti impegnativi come la violenza sulle donne, con forte spirito di indipendenza di pensiero e senza essere eccessivamente influenzati dai media. Prossimamente “Disinganno” ed altri cortometraggi prodotti dalla DGPhotoArt verranno proiettati in più ambienti scolastici e culturali, per approfondire ulteriormente il tema e per non limitare, come ci tiene ad affermare lo sceneggiatore e regista, la discussione su argomenti di utilità sociale ai giorni di commemorazione.

C.S.

Commenta con Facebook

Condividi i nostri articoli

DeliciousGoogleYahooBloggerMyspaceRSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *