Camigliano è tra i Comuni ammessi al finanziamento regionale di progetti pubblici | caleno24ore

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Camigliano è tra i Comuni ammessi al finanziamento regionale di progetti pubblici

CAMIGLIANO – Di seguito il comunicato stampa dell’Amministrazione comunale di Camigliano: 

Da un intuizione, dallo studio dei progetti e dallo splendido lavoro svolto dal Sindaco Giovanni Borzacchiello. Camigliano entra a far parte dei primi 15 Comuni Campani che hanno presentato progetti ammissibili e finanziabili per i lavori di pubblica utilità. Ancora una volta il piccolo comune dell’Agro Caleno si dimostra sempre pronto a cogliere le opportunità che si presentano.

Ecco la nota dell’Assessore Regionale con delega al Lavoro Sonia Palmieri.

“Oggi 11 agosto con il D.D. n. 436 in corso di pubblicazione sul BURC si è dato il via ad altri 243 rapporti di lavoro di pubblica utilità in 15 comuni campani che hanno presentato progetti ammissibili e finanziabili”. Ad annunciarlo, in una nota, l’assessore al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri. “Complimenti – ha aggiunto – agli amministratori dei Comuni di Marzano Appio, Santa Maria a Vico, Camigliano, Marcianise, Pietravairano, Capodrise, San Pietro al Tanagro, Roccaromana, Fisciano, Ottaviano, Baia e Latina, Baronissi, Giffoni Valle Piana, Napoli, Futani, che hanno colto lo spirito inclusivo delle attività degli A.P.U. e realizzato progetti di cura del patrimonio, promozione del territorio, aggiornamento banche dati, recupero archivi e di solidarietà sociale. La misura è a sportello e possono accedervi tutti gli enti pubblici della Regione Campania in maniera semplice e diretta. I destinatari della misura, ex percettori di ammortizzatori dal 2014 e attualmente senza reddito, percepiranno indennità di 580 euro/mese per un impegno di 20 ore settimanali per 6 mesi. Le risorse per questa seconda edizione di APU sono 5 milioni di euro ed abbiamo scelto di anticipare ai Comuni il pagamento delle retribuzioni. Le procedure che riusciamo a costruirci in casa devono essere a burocrazia zero, troppo spesso siamo imbrigliati in una rete di inutili passaggi. Tante altre domande – ha concluso Palmeri – sono in istruttoria ma le verifiche dell’ammissibilità continueranno per tutto il mese di agosto ininterrottamente”

#semprealtopeandiamoavanti

Commenta con Facebook

Condividi i nostri articoli

DeliciousGoogleYahooBloggerMyspaceRSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *